martedì 15 luglio 2008

Immagini e parole

A volte mi capita di pensare. Sembrerà strano ma è così: nonostante la mia vita sia fatta di impulsi e di colpi di testa, ogni tanto penso.
Quando penso, le cose non vanno meglio di quando agisco di impulso tuttavia: si svolgono solo più lentamente.

Vi è mai capitato di chiudere gli occhi, magari stesi sul letto, in un afoso giorno estivo, e di vedere nel buio dietro alle palpebre, un filo srotolarsi come da un inesistente gomitolo e subito dopo un altro, che si imngarbugliava con il primo...e così, nell'assenza di movimento, restare a fissare quelle immagini che la mente produceva in un strano e quasi languido stato di torpore?

A me succedeva ogni estate, quando ero adolescente, per questo dubito ancora che si trattasse di ormoni o del caldo (+ gli ormoni)...

Ora che la mia mente non mi aiuta più a sballarmi dolcemente di me stessa, mi concedo il lusso di scrivere, di fotografare, di disegnare e di pizzicare le corde della mia arpa intellettuale ogni volta che posso...

Per questo post, che doveva essere psichedelico ed è diventato pseudo-artistico, vi regalo i fiori del mio giardino: siccome essi mi hanno regalato tanta gioia, prima di passare a miglior vita, voglio renderli immortali e farli conoscere anche a chi, onorandomi, legge i miei scarabocchi!

spero che i miei fiori diano un po' di gioia anche a voi...



Un volo di farfalle...si tramuta in un fiore...come per magia...



I "fiori del burro" come li chiamano qui in Belgio, sono i preferiti della mia piccolina...quindi questo è un regalo per la mia cucciola :)



buon fiore a tutti :) xxx Eva

Nessun commento: