mercoledì 5 novembre 2008

Amore una parola tanto grande...

...eppure tanto fragile che posso schiacciarla tra le dita, come un acino d'uva!

Credevo che sarebbe stato facile cedere all'abitudine, ma non è così: il mio cuore pompa come un matto e, anche se dall'altra parte della vibrazione l'elettrocardiogramma è piatto, io non cedo.

Che innamorarsi sia veramente solo una reazione chimica che il nostro corpo innesca al fine di assicurare la riproduzione?

Io vedo colori bellissimi se apro lo scrigno del sentimento, non ci sono provette e né equazioni scritte in gesso bianco su una lavagna, in una sterile stanza di laboratorio...

Farfalle...farfalle dai colori mai visti, che danzano con grazia attorno a me. Il loro movimento crea una brezza tiepida e gentile e io mi lascio cullare.

Vedo il suo viso, gli occhi profondi di cui mi sono innamorata fin dal primo istante.
Vedo le sue labbra morbide che hanno baciato via i miei dubbi e mi hanno donato la gioia dell'oblio d'amore...anche se solo per poco.

Com'è possibile che ci siano persone che riescono a dimenticare tutto questo, a rimuovere la passione dalla propria vita...io non lo so, ma mi fa soffrire.

Ogni volta che mi rendo conto di quanto sia triste la realtà dell'"amore che si trasforma" la mia anima piange con struggenti lamenti, e duole di un dolore quasi insopportabile.

Per questo, io non cedo.

Non trasformerò mai il mio cuore in una pompa per biciclette, non lascerò che mi si faccia credere che tutto passa, tutto si trasforma, tutto marcisce, tutto si deteriora...

L'AMORE non passa, si deve rafforzare
L'AMORE non si trasforma, si colora di tinte sempre nuove
L'AMORE non marcisce se lo si tiene al caldo
L'AMORE non si deteriora se non siamo prima noi a deteriorarci...

Oggi canterò un'ode all'AMORE tutto maiuscolo, che solo la A non è abbastanza!

L'AMORE ha varcato la mia soglia
da allora la mia capanna è diventata un castello
L'AMORE mi ha incoronata Regina di Cuori così
Che io possa mozzare il capo a chi non sa amare
per sostituirlo con una nuova testa piena di dolci pensieri
L'AMORE scorre come linfa nelle mie vene e il dolore
che ne nasce è come pagare 10 Lire, per un momento di gioia che verrà.
L'AMORE? non potrei vivere senza
Amo L'AMORE ma L'AMORE chi ama?

4 commenti:

digito ergo sum ha detto...

e se l'amore fosse un acino d'uva? puoi succhiarlo, tenerlo in bocca senza mai deglutire, assaporarne la dolcezza o l'asprezza. schiacciarlo o, semplicemente, lasciaro sulla vite, lasciando che il tempo faccia il suo corso.

un abbraccio

Eva "the voice" Russo ha detto...

Buona idea caro Digito! Magari si potrebbe farne anche un buon vino con cui inebriarsi ancora e ancora e ancora....

Un abbraccio a te carissimo amico!

Dual ha detto...

Lamore e'...poi ognuno puo' aggiungere la sua visione del amore per questo e' il piu' bel sentimento del mondo,perche' ognuno puo' dargli un significato personale..
Buona giornata!!

Eva "the voice" Russo ha detto...

Quanto è vero ciò che dici!
Viva Lamore!
che per un Venerdì pomeriggio una "forte" affermazione =^_^=

Buonissimissima giornata anche a te!