martedì 22 settembre 2009

Adrenalin junkie

E' da almeno una settimana che mi addormento tardi, dopo aver fissato nel buio, per ore.
La mancanza di adrenalina mi riduce a una specie di larva e io mi vendico torturando il mio bisogno di sonno.
Un bel salto dal picco di una montagna aspettare fino all'ultimo istante possibile e aprire il paracadute...
Una macchina veloce lanciata su una pista, fuori dal finestrino vedi solo delle strisce di colore orizzontali, là dove dovrebbe esserci un paesaggio...
Nuotare nel mare in tempesta...
Non sono in grado di fare nessuna di queste cose. La mia adrenalina di solito è emozionale.
I miei occhi incrociano altri occhi. Un secondo soltanto. Una parola che nasconde un romanzo. Un contatto fisico non cercato. La sensazione che ci sia qualcosa di più che mi aspetta, da qualche parte.
Ma anche questa è acqua passata e la larva che sono diventata sta incominciando a rifiutarsi categoricamente di sognare...
Per salvarmi dal rinsecchimento ho ricominciato a scrivere. Il mio primo libro è stato una specie di Prozac. Ora ho bisogno di un altro genere di libro, una storia da legare al mio nome con una catena.
Adrenalin junkie...quelli come me li chiamano così...(li chiamano in effetti in tanti altri modi, che sono un po' meno lusinghieri).
Chissà...forse i pazzi sono stati tutti sognatori e i sognatori sono tutti pazzi! Io sono appassionatamente sognatrice e pazzamente sognante - questo è il riassunto di una condizione esistenziale privilegiata.
Ora, in mancanza di adrenalina mi butto sulla caffeina...macchinetta del caffè! Arriiiiiiiivoooooo!

6 commenti:

giardigno65 ha detto...

In bocca al lupo per il tuo nuovo libro e buon tuffo nel caffé!

Eva Prunella Grandiflora ha detto...

grazie mille. Conto sul fatto che lo leggerai.
Il caffè era schifoso come sempre, ma la caffeina era sublime...

Miriam ha detto...

Ciao, trascorri un buon fine settimana!!!
Bacioni!!!

giardigno65 ha detto...

sicuro ! Fammi sapere, la salute come va ?

Eva Prunella Grandiflora ha detto...

Sono assai lieta di essere ancora viva e la temporanea anestesia spirituale...beh, quella passerà, come passa ogni volta.
Spero che stia bene anche tu e che la tua settimana sia incominciata bene.

Eva Prunella Grandiflora ha detto...

@Miriam: il tuo augurio servito ho avuto un fine settimana + che decente ^_^per ricambiare ti auguro una settimana piena di sole e belle sorprese...o se preferisci di calma interiore che fa bene anche quella! un abbraccio!