giovedì 14 maggio 2009

Con quella faccia un po' così....


...non mi prendo mai sul serio e gioco a nascondino con la vita evitando le sciagure come cacche di cane....
Forse ho solo un po' la testa tra le nuvole....
O forse c'è un abbastanza magia nella mia vita...
Questo disegno mi è stato dedicato da un fantastico artista e amico, Brian...se volete vedere le sue opere cliccate
Qualsiasi sia la ragione, oggi mi guardo allo specchio e rido come un'idiota....ma credetemi, meglio così:
:)
che così:
:(
......

mercoledì 6 maggio 2009

Spaziotempo

Oggi sono innaturalmente allerta.
Mi pongo milioni di quesiti in un nanosecondo e trovo milioni di risposte a domande mai poste in ancor meno tempo. Scrivo. Scrivo per mantenere viva la mia mente, perché preferisco incenerirmi che rendermi conto che la mia mente sta lentamente deperendo.
Ci si domanda spesso quali siano le cose per le quali "valga devvero la pena" e io ho un elenco tutto mio che magari non corrisponde al tuo che stai leggendo e che ti potrebbe lasciare un po' allibito in alcuni punti, ma non è questo il succo delle mie riflessioni di oggi. Il succo è lo "Spaziotempo".
Come le formichine che camminano dietro alle palpebre nel dormiveglia disegnando con le loro zampette malformi lunghe righe multicolori...ti confronti con te stesso in un determinato luogo e momento, tiri le somme o te ne freghi, ma ti rendi conto, in giorni come questo più che mai, che sei limitato e destinato a "nonesserepiù".
Bene. Accetto la mia condizione spaziotemporale.
Ora posso riaprire gli occhi, le formichine sono andate e io sono di nuovo qui: qui e ora.
Tuttavia c'è una differenza, il mio qui e ora ha una forma e dei colori: la mia circolarità porpora.
Ognuno di noi ha una propria forma e un proprio colore e io ho conosciuto persino individui multiformi che possedevano i colori dell'arcobaleno, ma quelle persone sono poche e se le hai conosciute sei stato molto fortunato.
Lo so cosa ti stai chiedendo: "ma questa si fa, o ci è?" e io ti rispondo: "CI SONO"
Ci sono qui e ora, e so che qui e ora stai leggendo il mio blog e stai lentamente scoprendo che anche tu hai una forma e un colore, diverso dal mio, ma fondamentalmente uguale.
Ora conosci anche tu il tuo spaziotempo e forse mi maledici, perché adesso saprai che i giochi di luce dietro alle palpebre sono formichine e che quando sei incazzato il tuo colore diventa grigio scuro, quando sei felice diventa oro e che quando è cremisi non voglio i dettagli :)
Ora che hai letto questo post magari ti sei tolto dall'elenco dei lettori assidui o magari hai scritto un commento mandandomi per fiori, ma ormai il mio colore e la mia forma sono mutati:
adesso ho la forma triangolare di un tramezzino e sono decisamente gialla...
SPAZIOTEMPO===>Pausa pranzo!
;-)
Buon appetito!