mercoledì 15 agosto 2012

Silenzi

Mi Sono svegliata presto come ogni mattina, il fatto di potere dormire di più non mi rende felice.
Al contrario il fatto che tutti dormano quando io sono sveglia mi fa sentire potente, come se fossi qualche specie di goffa divinità della veglia, o un leggiadro cavaliere dell'oscurità.
Ormai il sole è già alto all'orizzonte e il mondo si sta animando.
Mi mancano i silenzi della mia infanzia dove le strade bruciate dell'estate comunicavano senza parole.
Il passato porta con sé sempre un'aura di idealizzazione. Tutto il prima sembra splendere, forse solo a causa dell'opacità del mio adesso.

Bevo un sorso di tè e assaporo l'aria fresca del mattino.
È agosto ma indosso vestiti invernali per cercare di scaldare la mia anima, ancora più del mio corpo.

"Affrontare una nuova giornata può essere una prova di autocontrollo per alcuni di noi" mi dico ad alta voce per far sembrare l'affermazione più ridicola di quanto già non sia.

Sono stata di nuovo io a spezzare il silenzio.

Sorrido e alzo gli occhi al cielo.
Per fortuna che esiste il te.


4 commenti:

Miriam ha detto...

Ok vuoi circondarti e cullarti di silenzio e buio, ma è un silenzio che per fortuna lascia intravedere qualche squarcio di luce, regali un pezzettino di realtà anche se con un cielo velato di nuvole, la vita è sempre così, mai limpida del tutto, credo sia così per tutti, per i ricchi e per i potenti ma anche per i comuni mortali come tanti di noi. Nasconde spesso qualche tranello, ci fa qualche sgambetto, ci prende sempre alla sprovvista quando sembra che invece ha voglia di sorriderci e farci regali inaspettati, ma perchè dipingere tutto di NERO? Allora mi sento di dire e pensare che il modo migliore è lottare per SPEZZARE davvero tutto il nero che circonda la nostra esistenza, spezzare definitivamente tutto il NERO e far entrare più LUCE possibile! Ci proverai? C'è solo un modo per arrivare alla luce, passare inevitabilmente per l'oscurità per uscirne e tu sei probabilmente a un buon punto del cammino!!!
Ciao, continua a sorridere, aiuta sempre!!!

Vecchio Diavolo ha detto...

Il buio cara Miriam è per me un posto ovattato e rassicurante. Il mio è un buio in cui io posso vedere con occhi da gatto.
La luce è un obiettivo, ma anche un po' un deterrente.
Non sono abbastanza avvenente per aggirarmi in posti troppo in vista e il buio protegge il mio involucro da occhi indiscreti.
Sorrido per te, perché sai sempre formulare i tuoi pensieri in maniera graziosa. Non ho mai potuto usare la parola "graziosa" per me stessa, ma mi piace avere la tua grazia intorno a me.
Ti auguro una piacevole giornata gentile donzella! x

Squilibrato ha detto...

E per fortuna che esiste il rhum.

Vecchio Diavolo ha detto...

sono favorevole al tè col rhum. Non a colazione...forse...